La classificazione delle strutture ricettive

Quali sono le tipologie delle strutture turistiche in Italia

Tag clouds tipologie strutture
Tag clouds tipologie strutture
Categoria
Leggi e regolamenti
Area di interesse
Italia
Aggiornata al
05/03/2017

Autore: Mauro Bonucci
Mauro Bonucci
 

Molto spesso sentiamo parlare di casa vacanze, motel, case per ferie, affittacamente ... ma altrettanto spesso molti utenti non conoscone nel dettaglio le differenze reali tra le varie tipologie di strutture ricettive ...

In sostanza, qual'è la differenza tra un albergo e un motel?
Oppure, i bed and breakfast sono tutti uguali?
E gli agriturismo?

In questa confusione, non sempre chiarita adeguatamente dalla normativa in materia o quantomeno non sempre applicata correttamente poi nella realtà, proviamo a fare chiarezza spulciando ed analizzando la normativa pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale.

Si, perchè una normativa in materia di classificazione delle strutture ricettive esiste dal 21 giugno 2011, data della sua entrata in vigore.
Si tratta del Decreto legislativo n°79 del 23 maggio 2011 (Codice della normativa statale in tema di ordinamento e mercato del turismo), che non solo regola l'appartenenza ad una o un'altra tipologia (allegati 8, 9, 12 e 14) ma anche altri aspetti in tema di turismo come ad esempio la classificazione sugli standard qualitativi, la pubblicità dei prezzi, l'accessibilità alle strutture, ecc.

Come sono classificate le strutture turistiche

La normativa classifica le strutture turistiche in quattro categorie principali

1) Strutture ricettive alberghiere e paralberghiere
2) Strutture ricettive extralberghiere
3) Strutture ricettive all'aperto
4) Strutture ricettive di mero supporto

Strutture ricettive alberghiere e paralberghiere

Alberghi
Si tratta di esercizi ricettivi aperti al pubblico, che, oltre all'alloggio, solitamente fornito in camere o suite ubicate in uno o più edifici o anche in parti di essi, offrono alla propria clientela anche vitto ed altri servizi accessori.

Motels
I motels differiscono dagli alberghi per la loro particolare predilezione, generalmente accentuata dalla posizione in cui sorgono, per soste di breve durata (automobili, tir, imbarcazioni) e per i servizi di assistenza, riparazione e rifornimento di carburante che offrono alla propria clientela.

Villaggi albergo
I villaggi sono sostanzialmente alberghi residenziali nei quali la centralizzazione dei servizi e la dislocazone degli alloggi in più stabili facenti parte di uno stesso complesso rappresentano l'elemento distinguente. Generalmente sono inseriti in aree attrezzate per il soggiorno e lo svago della propria clientela.

Residenze turistico alberghiere
Le residenze turistico alberghiere, dette anche alberghi residenziali, sono esercizi ricettivi che, a differenza degli hotels, contestualmente al mero alloggio pernottamento, offrono alla clientela servizi accessori, come ad esempio l'uso autonomo della cucina in dotazione, in unità abitative arredate di uno o più locali.

Alberghi diffusi
Gli alberghi diffusi sono quelle strutture ricettive che offrono alloggio in edifici separati ma solitamente vicini tra loro nei quali i tipici servizi di ricevimento e portineria vengono offerti di un edificio centrale collocato a breve distanza.

Residenze d'epoca alberghiere
Le residenze d'epoca alberghiere sono quelle strutture ricettive la cui offerta è principalmente dedicata a clientela altamente qualificata in cerca di alloggio in immobili o complessi immobiliari di particolare pregio storico-architettonico e nei quali mobili ed arredi siano rigorosamente d'epoca o di particolare livello artistico.

Bed and breakfast organizzati in forma imprenditoriale
I bed and breakfast in forma imprenditoriale sono strutture ricettive a conduzione familiare, organizzate e gestite direttamente da privati in modo professionale. Offrono alloggio e prima colazione nell'unità immobiliare messa a disposizione purchè funzionalmente collegata e nella quale siano presenti spazi familiari di condivisione.

Residenze della salute / beauty farm
Le residenze della salute o beauty farm sono a tutti gli effetti alberghi nei quali spicca come caratteristica principale o comunque importante l'offerta di soggiorni con cicli di trattamenti terapeutici, dietetici ed estetici.

Altre strutture
In questa categoria fanno parte tutte le altre strutture turistico-ricettive, non precedentemente identificate, che presentino elementi ricollegabili a uno o più delle sopraelencate categorie.

Strutture ricettive extralberghiere

Esercizi di affittacamere
Gli esercizi di affittacamere sono strutture ricettive con camere, nelle quali oltre all'alloggio possono essere forniti anche servizi complementare, dislocate in più appartamenti mobiliati ma ubicate nello stesso stabile.

Attività ricettive a conduzione familiare – bed and breakfast
Si tratta sostanzialmnente dei bed and breakfast, sempre a conduzione ed organizzazione familiare, ma gestite da privati in forma non imprenditoriale. Offrono alloggio e prima colazione in parti della stessa unità immobiliare funzionalmente collegate e con spazi familiari destinati alla condivisione.

Case per ferie
Si tratta di strutture ricettive attrezzate per dare soggiorno a singole persone o gruppi in cui il cliente tipo è rappresentato dai dipendenti o da altri soggetti convenzionati (e relativi familiari) degli stessi enti pubblici, solitamente senza fini di lucro e dediti al conseguimento di finalità sociali, culturali, sportive o assistenziali, e delle stesse aziende che le gestiscono direttamente, al di fuori dei tipici canali commerciali, allo scopo di offrire ai dipendenti stessi ed ai loro familiari opportunità di soggiorno e svago.

Unità abitative ammobiliate ad uso turistico

Sono case o appartamenti offerti in affitto a turisti per un periodo non inferiore a sette giorni e non superiore a sei mesi consecutivi. Arredati, dotati di servizi igienici e di cucina autonomi, non offrono alcun servizio di tipo alberghiero e possono essere gestite sia in forma imprenditoriale che non (fino ad un massimo di quattro unità abitative) ovvero con una gestione non diretta affidata dai proprietari ad agenzie immobiliari e società di gestione immobiliare turistica esterne che, in tal caso, si occupano sia della promozione della struttura che della relativa locazione.

Strutture ricettive – residence
Le strutture ricettive – residence sono complessi immobiliari, gestiti in forma imprenditoriale e costituiti da una o più strutture composteda appartamenti arredati e dotati di servizi igienici e di cucina autonomi, dati in locazione ai turisti che ne fanno richiesta per soggiorni non inferiori a tre giorni.

Ostelli per la gioventù
Sono strutture ricettive, gestite, in forma diretta o indiretta, da enti o associazioni rivolte ai giovani ed ai loro accompagnatori per soggiorni e pernottamenti di breve durata.

Attività ricettive in esercizi di ristorazione
Le attività ricettive in esercizi di ristorazione sono sostanzialmente camere con accesso indipendente, ubicate nello stesso complesso immobiliare in cui ha sede un esercizio di ristorazione gestite in modo complementare dal medesimo titolare.

Alloggi nell'ambito dell'attività agrituristica
Gli alloggi nell'ambito delle attività agrituristiche sono locali destinati ad alloggi ubicati in fabbricati rurali gestiti da imprenditori agricoli ai sensi della legge.

Attività ricettive in residenze rurali
Le attività ricettive in residenze rurali, dette anche country house, sono strutture ubicate in ville padronali o fabbricati rurali, utilizzate per attività sportivo-ricreative, composte da camere con eventuale angolo cottura e che dispongono di servizio di ristorazione aperto al pubblico.

Foresterie per turisti
Le foresterie per turisti sono sostanzialmente i collegi, convitti, istituti religiosi, pensionati e, più in genere, le altre strutture pubbliche o private, gestite senza finalità di lucro che, secondo quanto stabilito dalle regioni e dalle province autonome di Trento e di Bolzano e, relativamente a quelle gestite dagli Enti parco nazionali e dalle aree marine protette, dal Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, offrono ospitalità, al di fuori dei normali canali commerciali, a singoli soggetti e/o a gruppi organizzati da enti e associazioni operanti nel settore del turismo sociale e giovanile con lo scopo di conseguire finalità sociali, culturali, assistenziali, religiose e sportive.

Centri soggiorno studi
I centri soggiorno studi sono le strutture ricettive, gestite da enti pubblici, associazioni, organizzazioni sindacali, soggetti privati operanti nel settore della formazione dedicati ad ospitalità finalizzata all'educazione e formazione in strutture dotate di adeguata attrezzatura per l'attività didattica e convegnistica specializzata, con camere per il soggiorno degli ospiti.

Residenze d'epoca extralberghiere
Le residenze d'epoca sono strutture ricettive extralberghiere ubicate in complessi immobiliari di particolare pregio storico e architettonico, dotate di mobili e arredi d'epoca o di particolare livello artistico, idonee ad una accoglienza altamente qualificata.

Rifugi escursionistici
I rifugi escursionistici sono strutture ricettive, solitamente ubicate in zone montane e specificatamente in luoghi favorevoli ad ascensioni, dedicate agli escursionisti e finalizzate ad offrire loro ospitalità e ristoro

Rifugi alpini
I rifugi alpini sono strutture ricettive ubicate in montagna, ad alta quota, fuori dai centri urbani, custoditi e aperti al pubblico per periodi limitati corrispondenti alle stagioni turistiche destinate al ricovero, al ristoro ed al soccorso alpino Tali strutture, sia durante i periodi di chiusura che in piena stagione, dispondono di un locale sempre aperto e accessibile dall'esterno anche in caso di abbondanti nevicate dedicato per il ricovero di fortuna.

Altre strutture
ogni altra struttura turistico-ricettiva che presenti elementi ricollegabili a uno o più delle precedenti categorie.

Strutture ricettive all'aperto

Villaggi turistici
Sono definiti villaggi turistici quelle strutture ricettive, aperte al pubblico, allestite ed adeguatamente attrezzate in aree recintate destinate alla sosta ed al soggiorno di turisti in allestimenti minimi, in prevalenza sprovvisti di propri mezzi mobili di pernottamento ma in diversi casi anche dotate di piazzole di campeggio attrezzate per la sosta ed il soggiorno di turisti evidentemente invece provvisti di propri mezzi mobili di pernottamento.

Campeggi
I campeggi, definiti anche camping, sono strutture ricettive aperte al pubblico, a gestione unitaria, ubitate in aree recintate ed adeguatamente attrezzate, destinate alla sosta ed al soggiorno di turisti in prevalenza provvisti di propri mezzi mobili di pernottamento.
I campeggi possono anche disporre di unità abitative mobili, quali tende, roulotte o caravan, mobilhome o maxicaravan, autocaravan o camper, e di unità abitative fisse, per la sosta ed il soggiorno di turisti sprovvisti di propri mezzi mobili di pernottamento.

Campeggi nell'ambito delle attività agrituristiche
I campeggi nell'ambito delle attività agrituristiche sono aree di ricezione all'aperto gestite da imprenditori agricoli ai sensi di legge.

Parchi di vacanza
Sono parchi di vacanza quei campeggi, a gestione unitaria, in cui è praticato l'affitto della piazzola ad un unico equipaggio per l'intera durata del periodo di apertura della struttura.

Strutture ricettive di mero supporto

Infine l'art. 14 del Codice del Turismo, con riferimento alla quarta e ultima sottocategoria, chiarisce che si definiscono di mero supporto le strutture ricettive allestite dagli enti locali per coadiuvare il campeggio itinerante, escursionistico e locale.

La classificazione appena descritta deve poi essere integrata da quanto previsto dalla normativa delle singole regioni le quali, normalmente, hanno emanato un proprio testo unico delle leggi in materia di turismo in accordo e specificazione della normativa nazionale e comunitaria. Nel caso della Regione Toscana, ad esempio, è la Legge regionale n. 42 del 23.3.2000 che disciplina agli articoli dal 24 al 65 la tipologia delle strutture ricettive ammesse sul proprio territorio.

La capacità ricettiva in Italia

Di seguito la tabella con i dati della capacità ricettiva delle strutture turistiche italiane.
La divisione delle tipologie non segue in modo perfetto la classificazione ufficiale e, come dato indicativo, sono presenti i valori degli anni 2014 e 2015

Per un'analisi approfondita sulla capacità ricettiva degli esercizi italiani puoi consultare l'apposita sezione

 20142015
 eserciziposti lettoeserciziposti letto
esercizi alberghieri    
alberghi di 5 stelle e 5 stelle lusso42869.70544270.735
alberghi di 4 stelle5.506744.4175.609755.629
alberghi di 3 stelle15.361965.48215.355957.580
alberghi di 2 stelle6.146194.5446.014191.933
alberghi di 1 stella3.08271.3882.95968.830
residenze turistico alberghiere2.767195.7032.820206.011
esercizi extra-alberghieri    
campeggi e villaggi turistici2.699140.92892.7081.365.661
alloggi in affitto gestiti in forma imprenditoriale71.070591.53773.075610.641
agriturismi18.121244.35218.525251.179
ostelli per la gioventù57330.69559231.750
case per ferie2139129.5432.325132.976
rifugi di montagna1.07133.5841.09133.878
altri esercizi ricettivi n.a.c.89121.3835.81945.694
bed and breakfast28.558147.81030.384156.836

Grafico offerta ricettiva 2015
Grafico offerta ricettiva 2015
La tabella seguente indica in percentuale l'offerta ricettiva divisa per tipologia di struttura per l'anno 2015.

 eserciziposti letto
esercizi alberghieri  
alberghi18%41,9%
residenze turistico alberghiere1,7%4,2%
esercizi extra-alberghieri  
campeggi e villaggi turistici1,6%28%
alloggi in affitto gestiti in forma imprenditoriale44%12,6%
agriturismi11%5,1%
ostelli per la gioventù0,4%0,6%
case per ferie1,3%2,8%
rifugi di montagna0,6%0,7%
altri esercizi ricettivi n.a.c.3,4%0,9%
bed and breakfast18%3,2%



Fonti:
Gazzetta ufficiale - www.gazzettaufficiale.it
ISTAT - dati.istat.it


Approfondimenti - Dati sul turismo in Italia:
Flusso dei turisti
Capacità ricettiva
Spesa turistica

La classificazione delle strutture ricettive: Documenti

La classificazione delle strutture ricettive: di la tua

Inizia la discussione inviando un commento



Scegli il tuo avatar e digita i campi richiesti.

Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente
Avatar utente






Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo sui social network e iscriviti gratuitamente alla newsletter di AGRIBB

Condividi

Newsletter


Seguici


Leggi e regolamenti: altri articoli